Quando è utile:

  • Verifica della conformità a specifica di leghe.
  • Identificazione di metalli e leghe incognite.
  • Failure analysis.
  • Sono analizzabili gli elementi da Li a U.
  • E’ possibile operare anche su lamiere sottili e fili.

Utilizzi e caratteristiche principali:

  • Analisi quali-quantitativa di leghe metalliche.
  • Rileva anche C, N, P, S in leghe metalliche.
  • Sono analizzabili anche elementi da concentrazioni in ppm a percentuali.
  • Analisi in tempi rapidi.
  • Tecnica parzialmente distruttiva.

NCS lab utilizza lo strumento SPECTROMAXx (della Spectro), configurato per l’analisi di: acciai, leghe di alluminio, leghe di nichel e leghe di titanio.

Quando è utile:

  • Analisi chimica qualitativa e semiquantitativa, puntuale o locale
  • Profili lineari di concentrazione e mappature di distribuzione di elementi
  • Identificazione di materiali incogniti, anche in forma di frammenti, depositi, strati sottili, ecc.
  • Analisi di trattamenti e rivestimenti
  • Valutazione del grado di pulizia/contaminazione superficiale
  • Valutazione di fenomeni corrosivi e danneggiamenti da usura
  • Identificazione e distribuzione di fasi, approfondimenti microstrutturali su sezioni
  • Limite di rilevabilità: almeno 0.1-0.2% (in funzione del campione, del singolo elemento e di diverse altre variabili)
  • Volume analizzabile: dimensione laterale 50 nm, profondità 100-5000 nm

Caratteristiche principali:

  • Tecnica non distruttiva
  • Analisi elementare qualitativa e semi-quantitativa
  • Analisi di materiali massivi, frammenti, fibre, rivestimenti e film
  • Analisi di materiali vari (metalli, non metalli, minerali, ecc.)
  • Limite di rilevabilità nominale circa 0,1 %wt
  • Profili lineari e mappature di composizione

NCS lab utilizza lo strumento JEOL JSM6390LV, dotato di sonda per microanalisi EDS.